Reggio F.C. sette bellezze!

reggio fc esulta a rosarno

Nuova Rosarnese – Reggio FC 6-7

Quella che si è giocata sul rettangolo di gioco del palazzetto di Rosarno è stata una partita di categoria superiore con due squadre scese in campo in maniera tecnicamente perfetta, due squadre che si sono date battaglia dal primo all’ultimo minuto senza mai tirare il fiato e la gamba, il tutto nella massima correttezza. La posta in palio era veramente alta,  il Rosarno per mantenere la vetta, la Reggio F.C. per non perdere le prime posizioni.Partono subito forte gli ospiti che colpiscono al primo affondo con Amedeo che si inserisce in velocità insaccando a due passi sul secondo palo. Lo zero a uno dura per ben dieci minuti, sia per la bravura dei portieri, sia per gli errori sotto porta degli otto giocatori di movimento. Prima del quarto d’ora di gioco i padroni di casa mettono il turbo e in tre minutigius polimeni reggio fc ribaltano il risultato portandosi sul due a uno. La Reggio F.C. non ci sta e giocando in contropiede si riporta nuovamente in vantaggio concludendo la prima frazione di gioco avanti di una rete. Stesso copione nel secondo tempo.Gli ospiti più volte sfiorano la rete, ma è il Rosarno a trovare il pari con un diagonale perfetto che si insacca alla sinistra dell’incolpevole Squillace,  anche oggi grande protagonista. Una volta raggiunto il pari tutti si aspettano due squadre più corte che cercano di tirare il fiato, ma chi lo pensava rimane veramente deluso. Palla al centro e D’Agostino riporta in vantaggio gli uomini di mister Falliti, ripresi nuovamente da un Rosarno esplosivo. I padroni di casa a questo punto credono nella vittoria e si sbilanciano in avanti lasciando ampi spazi per colpire in contropiede, spazi che vengono sfruttati dalla valanga azzurra che sigla la quinta e la sesta rete.Partita finita? Benché per sogno!
La Reggio F.C. crede di avere la vittoria in punto a due minuti dalla fine ma così non è;  un uno due micidiale degli uomini di capitan Cannizzaro rimette in parità la partita,  credendo di porre fine alle ostilità. Ma attenzione al numero dieci Giuseppe Polimeni (foto), grandissimo gladiatore nell’arena rosarnese,  giocatore tutto fare mai domo, classe sopraffina in campo per quaranta minuti continuati, con un diagonale perfetto pone fine ad una partita straordinaria. Al triplice fischio finale grandi abbracci a centrocampo tra i ventidue giocatori e i dirigenti delle due squadre.  La dirigenza della Reggio F.C. ringrazia la società rosarnese per la splendida ospitalità.

AP.D. Reggio F.C.

© riproduzione riservata.