Reggio FC, 7-5 sull’Aurora Gallico: è Finale!

Semifinale PLAYOFF (Gara Unica)

centro sportivo Calamazzi - Reggio Calabria

Reggio F.C. – PSG Aurora Gallico 7-5

Due grandi squadre si sono affrontate oggi, due squadre che avrebbero meritato entrambe il massimo risultato ma, purtroppo, solo una stacca il pass per la finale. Quella di oggi era la quinta volta in stagione che Reggio F.C. e Aurora Gallico si incontravano e il risultato era in perfetta parità,  due vittorie per i bianco azzurri (in Coppa Calabria) e due vittorie per i giallo neri.Consapevoli che solamente una avrebbe proseguito il cammino cominciato a Novembre, i due quintetti scendevano sul rettangolo di gioco con la giusta attenzione ed una grande determinazione. Inizio prepotente dell’Aurora Gallico che si porta immediatamente sul due a zero grazie ad errori inspiegabili dei padroni di casa che, anche se colpiti a freddo, hanno la forza di reagire accorciando prima le distanze con Amedeo e poi con D’Agostino, oggi croce e delizia. Prima dello scadere del primo tempo da un calcio d’angolo arriva il nuovo vantaggio degli ospiti,  ancora una volta con l’ennesimo errore/orrore difensivo. Doppio fischio dell’arbitro e tutti negli spogliatoi dove le urla dei dirigenti bianco azzurri si sentono sino al cancello d’entrata del centro sportivo di Calamizzi (in foto) che, oggi, per la prima volta ha ospitato la sua squadra. Via al secondo tempo e pareggio immediato della Reggio F.C. che, però,  in contropiede si fa nuovamente sorpassare. Potrebbe essere il colpo finale ma così non è. Palla al centro e… bum, bum, bum, in meno di dieci minuti si passa sul sei a quattro per gli uomini di mister Falliti. Sembra tutto filare per il verso giusto ma un momento di nervosismo costa il cartellino rosso a D’Agostino che lascerà i suoi compagni soli nella finale di Gallico. Inspiegabile per un giocatore della sua esperienza, ma a chi per ben diciotto partite ha fatto la differenza anche questo gli si può perdonare. I padroni di casa rimangono in inferiorità numerica per due minuti soffrendo enormemente ma la voglia di portare a casa il risultato è più forte della sofferenza. Una volta ristabilita la parità numerica i ragazzi di mister Branca accorciano le distanze.Ultimi minuti di vera passione e sofferenza che vedono la Reggio F.C. chiudere la contesa con la rete della liberazione che vuole dire finale a Gallico il 2 Maggio. Alla fine della partita stati d’animo contrapposti con i vincitori a festeggiare nello spogliatoi ed i vinti a recriminare per non essere riusciti a mantenere i vantaggi durante i sessanta minuti. Nonostante la sconfitta l’aurora esce a testa alta da Calamizzi, consapevole di essere una realtà in questa disciplina a Reggio Calabria.

 

A.P.D. Reggio F.C.

© riproduzione riservata.