Il Gallico Calcio a 5 approda alla finalissima play-off: prestazione superba con la Reggio FC!

Finale PLAYOFF (Gara Unica)

Finale Playoff - Gallico C5 - Reggio FC 02-04-15

Gallico Calcio a 5 – Reggio F.C. 9-3

Marcatori: Ionetti 2, Politi 2, Tramontana 2, Crisalli, Fiumanò, Condello (Ga)

Meraviglioso, stupendo, fantastico Gallico calcio a 5! Con una prestazione superba e senza imperfezioni, il Gallico c5 si sbarazza con una facilità disarmante della Reggio FC, schiantata e annichilita non solo nel punteggio, ma anche nella qualità del gioco e nella cattiveria agonistica. Una sola squadra in campo dall’inizio fino alla fine, una compagine che ha sciorinato un gioco piacevole ed entusiasmante al cospetto di un avversario che non ha potuto far altro che ammirare una superiorità tecnico-tattica che raramente si vede in partite così complicate e decisive. Troppo timida e rinunciataria la Reggio FC, troppo superiore e di gran lunga più forte il Gallico c5 che ha dimostrato in questi playoff, se ancora ce ne fosse bisogno, tutta la sua forza e la sua determinazione, archiviando semifinale e finale con 14 reti fatte e solo 5 subìte. Mister Musolino, conscio dell’importanzaMinoliti e Ionetti - gallico 02-04-15 del match, in settimana aveva catechizzato a dovere i suoi ragazzi i quali, fin dalle prime battute iniziali, lasciano intendere agli avversari il brutto pomeriggio che passeranno. Le scelte del coach locale destano un po’ di sorpresa, Minoliti prende il posto di Longo tra i pali, e Ionetti comincia la gara dalla panchina, così sono Fiumanò, Crisalli, Politi e Condello a portare i primi attacchi verso la porta di Squillace, il quale deve capitolare già dopo pochi minuti quando Crisalli, complice una deviazione, trova l’angolino giusto per sbloccare il match. Colpita a freddo, la Reggio FC non riesce a ripartire, il Gallico c5 continua a spingere e, prima Branca sfiora il palo con un sinistro dal limite, e poi Ionetti (foto), appena entrato, centra il bersaglio grosso, sfruttando la seconda amnesia di Squillace. Gli ospiti, completamente in balìa degli avversari, non accennano alla minima reazione e vengono puniti dal classico gol dell’ex, e che gol. Politi ruba palla a centrocampo, si allarga sull’out destro e, da posizione impossibile, mette la sfera all’incrocio facendo esplodere il pubblico presente. Alla magia di Politi segue il raddoppio di Ionetti, sempre più trascinatore dei suoi, il quale scambia con Coppola e scarica alle spalle del portiere avversario un destro terrificante che vale il poker rossoblù. Sul pesantissimo 4-0, la Reggio FC trova il lampo con Polimeni, ma a mettere subito le cose in chiaro è Fiumanò che deposita in rete un bel filtrante di Politi, ristabilendo all’intervallo il gap di 4 reti. Nella ripresa continua lo show del Gallico c5 che torna in campo con lo spirito battagliero dei primi 30 minuti di gioco. Le occasioni da rete fioccano ad ogni azione, e il risultato non cambia solo per l’imprecisione sotto porta dei ragazzi del presidente Tramontana. La Reggio FC assiste impassibile allo spettacolo gallicese e, da spettatore non pagante, si gode la sesta e la settima marcatura siglate da Politi e da Tramontana, su bel suggerimento di uno scatenato Fiumanò. Lo stesso numero 6 rossoblù avrebbe la possibilità di servire la prima doppietta stagionale ma Squillace, ricordandosi del suo ruolo di portiere, compie la prima parata del match. Quando il punteggio sembra avere ormai assunto i contorni di un tie-break di tennis piuttosto che di una partita di futsal, il Gallico c5 allenta la pressione e permette agli avversari di salire sul 7-3, grazie ai gol di Mazzei e Cassalia. Ma lo spettacolo non è ancora finito, Condello prima e Tramontana dopo, ridisegnano i contorni di questa vittoria, dandole le sembianze del trionfo. E’ 9-3 al fischio finale del signor Mandaradoni, senza storia e senza appello. Partita dominata in lungo e in largo dal Gallico c5 contro un’avversaria che non ha mai impensierito Minoliti (foto), se non nelle rare occasioni dei gol. Ma ancora non è finita, infatti c’è un’altra gara da giocare, molto più difficile e ostica contro una formazione, il Futsal Club Filadelfia, dimostratasi la seconda forza del girone C. La testa dei ragazzi di mister Musolino è già proiettata a questo importante scontro che, se vinto, regalerebbe alla squadra gallicese il salto in C2 al primo anno di storia.

Ernesto Branca (Addetto Stampa Gallico C5).